(IN) Netweek

MILANO

I Comuni al voto esentati dal problema immigrati? L’amico del popolo di Roberto Poletti

Share

Niente profughi nei Comuni interessati dal voto per il rinnovo del consiglio comunale. Il diretto interessato, colui che avrebbe deciso, il ministro degli Interni Marco Minniti, l'alta carica dello Stato che, in buona sostanza e in accordo con i prefetti, contribuisce a stabilire le quote di richiedenti asilo che vanno distribuiti sul territorio nazionale, non ha commentato, senza smentire né confermare l'impietosa indiscrezione. In sostanza, dopo aver predicato che ciascuno deve fare la propria parte per quanto riguarda il piano dell'accoglienza, il governo concederebbe una speciale deroga a quei territori dove si deve combattere la battaglia per le amministrative. Che in questo modo non sarebbe “avvelenata” dalla spinosa questione degli immigrati. Una decisione che (sempre che sia vero, visto che queste cose mica si scrivono nero su bianco...) avvantaggerebbe il centrosinistra, che non andrebbe allo scontro con la cittadinanza su un tema davvero caldo, in grado anche di ribaltare il risultato elettorale. Io trovo questa cosa di uno squallore unico. Stento a crederci. Perché significherebbe rimandare il problema a dopo il voto. Ma la politica ci ha abituati a tutto, anche ai trucchetti. Che, in questo caso, si consumano sulla pelle dei cittadini italiani ma anche dei richiedenti asilo, trattati una volta di più come una merce di scambio. Bah...

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Treviglio"
Edizione digitale

Autore:plt

Pubblicato il: 02 Giugno 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.